Stagione Cinematografica 2014-2015










 






Promuovi anche tu la tua Pagina


 


Le trame dei film sono tratte liberamente da Wikipedia.it, Cnvf.it e Movieplayer, tutti i diritti riservati.
Aggiornamento del:  28/10/2014

Novembre 2014



Sabato 1 Novembre ore 21.00
 Domenica 2 Novembre ore 21.00
Tutto può cambiare
Usa 2013, 101', Drammatico
Regia di J. Carney

Allettati dalle possibilità che offre una grande città, Greta e il fidanzato Dave si trasferiscono a New York per proseguire la loro passione per la musica. Quando il fidanzato ottiene un grosso contratto da solista, accecato dalla fama, la tradisce con una della casa discografica a Los Angeles durante il periodo di registrazione e lei intuisce il tradimento ascoltando un suo nuovo pezzo.


Per il video del trailer del film cliccare sul poster.

Domenica 2 Novembre ore 17.00
BoxTrolls
Usa 2014, 100', Animazione
Regia di G. Annable
“Boxtrolls" si svolge a MonteCacio, un’elegante città dell’epoca vittoriana ossessionata dalla ricchezza, dalle classi e da puzzolenti formaggi. Sotto le sue strade dimorano i Boxtrolls, dei troll immondi che strisciano fuori dalle fogne di notte per rubare ciò che gli abitanti hanno di più caro: i loro figli e i loro formaggi. Almeno, questo è quello che i residenti hanno sempre creduto. In verità, i Boxtrolls sono una comunità sotterranea di eccentrici, stravaganti e adorabili omini che indossano scatole di cartone riciclato come se fossero gusci di tartaruga. Hanno anche allevato un ragazzo orfano umano fin dall’infanzia come uno di loro.

Per il video del trailer del film cliccare sul poster.



Cinema d'essai al Lunedì

Lunedì 3 Novembre ore 21.00
L'Arbitro
Italia 2013, 90', Commedia


Regia di P. Zucca, con Stefano Accorsi, Geppi Cucciari , Jacopo Culin.
Campionato di calcio, terza categoria sarda. L'Atletico Pabarile si presenta al via della competizione e, come ogni anno, subisce pesanti sconfitte, soprattutto da parte del Montecrastu. Il proprietario è l'arrogante Brai, abituato a vessare i peones dell'Atletico in quanto padrone delle circostanti campagne. Senza preavviso, torna in paese dall'Argentina, dov'era emigrato con il padre, il giovane Matzutzi, scattante, abile dotato di classe e fantasia.

Edit: Riccardo Gangi